Segnalazione: Testimone un cane e altri racconti di Bonifacio Vincenzi

Buongiorno, amici lettori!
In questa mattinata piena di impegni, sono qui a segnalarvi un libro diverso dagli altri, che fa analizzare al lettore un tema delicato da un altro punto di vista e, quindi, merita di essere letto. Il libro in questione è Testimone un cane e altri racconti di Bonifacio Vincenzi edito dalla Panesi Edizioni. Lo potete trovare nelle maggiori librerie online.

Ho chiesto all'autore:
Quali sono tre emozioni che regalerai ai tuoi lettori?
Bonifacio Vincenzi mi ha risposto:
Questa è la domanda più difficile che mi sia stata posta negli ultimi dieci anni.
Non lo so. Posso solo sperare che il libro sia capace di risvegliare emozioni.


TESTIMONE UN CANE E ALTRI RACCONTI: amore malato, amore vissuto intensamente, ma anche paure, tradimenti e stranezze che invadono vite inquiete e solitarie.

È  disponibile in tutte le librerie online TESTIMONE UN CANE E ALTRI RACCONTI, una raccolta di nove brevi opere di Bonifacio Vincenzi, scrittore già noto ai lettori di Panesi Edizioni. 
Dopo il successo dei primi due e-book Shakira – Uno sguardo dal cuore e L’apprendista Babbo Natale, Vincenzi affronta il mondo dei sentimenti e delle loro mille sfaccettature. 
Temi importanti quelli trattati in questi racconti: “L’amore, amore malato ma anche amore vissuto intensamente, anche con paura, anche con dolore, ma capace di dischiudere un’esistenza completamente nuova. Poi c’è l’affascinante tema del doppio e poi – racconta Vincenzi – paure, tradimenti, stranezze che invadono vite inquiete e solitarie”. 
Sul romanzo breve Testimone un cane che dà il titolo all’opera ci svela: “Nel 2014 nel nostro paese c’è stata una donna uccisa ogni tre giorni. A commettere queste efferatezze non è mai un assassino seriale, ma il fidanzato, il marito, il convivente della vittima. Ed è proprio l’amore malato la causa della scomparsa di Angela. Almeno così pensano gli inquirenti e sono anche convinti che la donna sia stata uccisa. Non ci sono però testimoni né prove certe per risolvere il caso. Quello che gli inquirenti ignorano, però, è che la vittima e l’assassino non erano soli. C’era un testimone con loro, un testimone che ha visto tutto: il cane di Angela. Un testimone completamente inutile all’accusa. Nessun tribunale ne avrebbe mai tenuto conto. Nessun tribunale, ma non l’assassino!”

Commenti

Post più popolari