Recensione: Il bacio più breve della storia di Mathias Malzieu

Buongiorno, amanti della lettura!
Vi piacciono le favole per gli adulti? Perché esistono. E oggi vi propongo la recensione di una di queste. Se ne conoscete di simili, consigliatemele e fatemi sognare! :)


Titolo: Il bacio più breve della storia
Autore: Mathias Malzieu
Editore: Feltrinelli

Trama:
Parigi, una sera al Théâtre du Renard, l'orchestra suona "It's Now or Never". Una ragazza misteriosa e sfuggevole si aggira, lui la nota, cerca in ogni modo di avvicinarla e, quando ormai tutto sembra impossibile, si trovano faccia a faccia e si baciano. Un bacio minuscolo, il più breve mai registrato, e lei scompare. Invisibile, si allontana. Un mistero anche per un inventore come lui che, seppur di indole tendenzialmente depressa, è determinato a rivedere l'eterea e vulnerabile creatura che lo ha ammaliato. Inizia così una ricerca serrata in cui sarà affiancato da due bizzarri personaggi: un detective in pensione, che ha tutto l'aspetto di un orso polare, e il suo stravagante pappagallo. Le invenzioni si susseguono e qualcosa di molto goloso e originale aiuterà il protagonista nel suo scopo. Ormai è chiaro, fra i due è scoccata una scintilla, si è prodotto un cortocircuito. Ma in amore gli artifici non bastano, servono coraggio e temerarietà, doti che entrambi dovranno conquistare se vorranno trovarsi e abbandonarsi l'uno all'altra. Riusciranno i due a superare ostacoli e paure e a vivere il loro amore?


Recensione:

Capita di scendere talmente sottoterra che perfino l'idea della felicità spaventa. Gli occhi del cuore si abituano all'oscurità e anche la luce più tenue si fa accecante. Non sapevo se ero capace di affrontare tutte queste paure. Ma sentivo spuntare in me una nuova forma di desiderio. La mescolanza delle nostre elettricità provocava uno strano cardiocircuito. Non era il legame più confortevole, eppure esisteva in tutta la sua forza.

Da tanto tempo voglio leggere qualche libro di quest'autore. Come La meccanica del cuore o L'uomo delle nuvole. Non è mai successo, fino a quando non ho visto l'uscita di questo libricino dal titolo magnetico: Il bacio più breve della storia.

La mia vita si stava sdoppiando. Il conto alla rovescia dell'amore aveva l'aspetto di due clessidre distinte ma comunicanti.

Dio, puó uno stile farmi innamorare e farmi sentire piú amata di cosí? E non sono l'unica. Lo scrittore fa innamorare i suoi personaggi con il piú semplice e antico gesto d'amore. Un bacio. Un piccolo, dolcissimo, sfuggevole bacio. Un bacio quasi invisibile. Come la sua proprietaria. Lei che ogni volta che il suo cuore inizia a battere forte per qualcuno diventa piú invisibile. Che ogni volta che si innamora sparisce sempre di piú, diventa sempre meno invisile. E puó un handicap come questo essere le fondamenta di un amore e quindi di una relazione?

Non amare troppo era la chiave per non scomparire troppo, e non soffrire troppo.

Il nostro protagonista ruba un bacio alla ragazza invisibile e follemente innamorato di lei si rivolge ad un investigatore eccentrico e al suo pappagallo alquanto particolare per riuscire a trovarla. Perché non gli basta il ricordo di un dolcissimo e quasi invisibile bacio, non gli basta il ricordo del suo respiro in re minore. Una volta trovata, grazie anche alla sua invenzione, comincia una storia familiare a tutti noi, lettori e non. Persino una storia così dolce, una favola, cade nella monotonia del tempo di ogni giorno. E tra un pensiero ed un altro, un dolcetto, una pappagallo esplicito, finisce come ogni favola merita di finire.

Innanzitutto avevo bisogno del suono di un polmone femminile asmatico, possibilmente in re minore, da far memorizzare al pappagallo perché in seguito lo riconoscesse.

Ragazzi, questo scrittore mi ha conquistata. La sua delicatezza nel maneggiare i sentimenti dei suoi personaggi ed i miei è mozzafiato.
Le sue parole sono come un sussurro. Dolce. Morbido. Questa storia e le altre hanno quel che di magico e sono sicura che le leggerò.
Ma... Forse dovrei smetterla di avere aspettative. Perché, appunto, io mi aspettavo qualcosina in più, da Il bacio più breve della storia. Non so cosa. Qualcosa. Qualcosa che non c'è nella storia. È come quando sento che manca qualcosa in un dolce... Assaggio e riassaggio. Poi mi accorgo che, magari , manca un pizzico di cannella. Chissà cosa manca a questa storia; dovrò riassaggiarla un po' di volte per capirlo. Nel frattempo, ve la consiglio.

L'amore è un'equazione poetica, amico mio! Devi cercare di risolverla qualunque cosa accada.

Commenti

  1. Mi incuriosisce molto questo autore, leggerò sicuramente qualcosa di suo; tra l'altro, dalla tua recensione, mi ricorda vagamente Nicolas Barreau, anche lui molto piacevole da leggere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici che si assomigliano? Di Barreau ho letto solamente La ricetta del vero amore, e mi ha conquistata! *_* Aaah 'sti francesi e il loro amour <3

      Elimina
  2. Di Malzieu ho letto "La meccanica del cuore" ed è stata una lettura davvero particolare, diversa, fuori dagli schemi il suo stile mi ha colpita molto in senso positivo però devo ammettere che su questo nuovo romanzo ho sentito tanti dire "mi aspettavo di più" in parte me lo confermi anche tu, certo il suo stile visionario e visivo colpisce e sicuramente leggerò anche questa opera ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo la tua bellissima recensione de La meccanica del cuore ^^ Infatti sarà la mia prossima lettura di Malzieu. Quando leggerai questo, però, sarò curiosa di scoprire se tu ha capito cos'è quel qualcosa che manca.

      Elimina
  3. Questo libro mi ispira davvero tanto, così come 'La meccanica del cuore'. Penso che appena possibile mi procurerò questi volumi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La meccanica del cuore ispira molto anche a me ^^ Poi tutta 'sta magia nelle sue parole mi fa sentire sulle nuvole!

      Elimina
  4. Proprio oggi sono finalmente riuscita a prendere La meccanica del cuore! Sono veramente curiosa di leggerlo, l'autore mi incuriosisce parecchio e la tua recensione non fa altro che aggiungere curiosità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era destino allora! ;) E al destino non si sfugge, si dice. Quindi sarò curiosa di sapere cosa ne pensi di quest'autore dalle storie magiche ^^

      Elimina
  5. Vorrei proprio leggere qualcosa di questo autore.. e devo dire che Il bacio più breve della storia è proprio quello che mi incuriosisce di più ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, decisamente questo ha tutti quegli elementi che fanno gridare "lo devo leggo al più presto possibile!". Vogliamo parlare della copertina, poi? *_*

      Elimina
  6. Questo suo non l'ho ancora letto. Ma ho letto i suoi due libri precedenti.
    "La meccanica del cuore" e "L'uomo delle nuvole" e sebbene abbia trovato entrambe le storie abbastanza strane, devo dire che il suo stile ha conquistato anche me.
    E' così delicato anche nel raccontare le cose che non lo sono affatto.
    Infatti anche questo è nella mia WL.

    La cover poi è stupenda (come tutte le sue del resto) però non mi piace la finitura lucida che le hanno dato. Infatti quando l'ho vista in libreria ci sono rimasta un po' male... me l'ero immaginata ruvida, come quella della meccanica del cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inizio a pensare che la delicatezza sia tipica della letteratura francese ^_^ Ma devo ancora scoprirla meglio. La meccanica del cuore mi attira moltissimo!
      Grazie per essere passata dal mio Scaffale <3

      Elimina
  7. iniziato ora questo libro è molto ha subito catturata. leggiti la meccanica del cuore, in assoluto il mio libro preferito, sono sicura che ti innamorerai ancora di più del caro Malizieu.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari