Rubrica: Un buongiorno di poesia con Emily Dickinson

Buongiorno, amanti della lettura!
Dopo mesi di assenza torno a darvi il buongiorno così. O meglio, la nostra Emily torna a farlo ^-^
Ho ancora una decina, circa, di poesie da proporvi e non voglio non concludere questa rubrica a cui tengo particolarmente. E tengo particolarmente anche alla poesia di oggi, una delle prime che ho letto e mi ha fatta scoprire la Dickinson.
Buona lettura e buon inizio settimana :)


Io sono nessuno. Tu chi sei?

Io sono nessuno. Tu chi sei?
Nessuno pure tu?
Allora siamo in due, ma non dirlo -
potrebbero cacciarci, lo sai!

Che fastidio essere qualcuno!
Che volgarità - come una rana -
che dice il suo nome - tutto giugno
a un pantano che sta ad ammirarla!

Commenti

  1. Non mi è piaciuta tanto, ad essere sincero. Manca qualcosa secondo me, o almeno manca qualcosa per farmela apprezzare del tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel qualcosa che la fatta apprezzare a tutte voi. Con me non è successo.
      Mi sento un emarginato ora hahahahahahaha

      Elimina
  2. Io amo questa poesia e tu lo sai bene. È stata la prima che io abbia mai letto e che per me vuol dire molto! Grazie tesoro per avermela fatta rileggere.! <3

    RispondiElimina
  3. Wow.
    E' una poesia che mi parla, anzi mi urla contro.
    Bella.

    RispondiElimina
  4. molto bella, di una verità quasi accecante :)

    RispondiElimina
  5. Wow, questa poesia è bellissima! Grazie per avermela fatta conoscere <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per aver letto la magia della Dickinson <3

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari