Rubrica: Un buongiorno di poesia con Emily Dickinson

Buongiorno, amanti della lettura!
Una settimana finisce, ed un'altra inizia.
Questa appena terminata è stata davvero intensa per me. Ho avuto un sacco di buone notizie dalle persone che amo, che mi staranno vicine o mi affiancheranno per il nostro percorso.
Ho avuto buone notizie anche io, dalla Giunti che mi ha dato il via per organizzare il Giveaway speciale del blog che non sta andando bene come spearavo, ma poco importa :)
Con la poesia di oggi realizziamo che siamo davvero in autunno e chi non ha ancora preso il suo plaid, lo prenda e si metta a leggere :)
Buona settimana, amanti della lettura.


Se in autunno tu venissi da me...

Se in autunno tu venissi da me
caccerei l'estate
un po' sorridente - un po' irritata -
come la massaia scaccia una mosca.

Se potessi rivederti tra un anno
farei tanti gomitoli dei mesi -
li metterei in cassetti separati
per paura che i numeri si confondano.

Se l'attesa fosse soltanto di secoli
li conterei sulla mano
sottraendo finché non mi cadessero
le dita nel paese di Van Dieman.

E se fossi certa che finita questa vita
la mia e la tua continueranno a vivere
getterei la mia come una buccia
e sceglierei con te l'eternità.

Ma ora - incerta sulla durata del tempo -
che ci separa, la cosa m'inquieta, come l'ape folletto,
che non avverte quando pungerà.

Commenti

  1. Direi che si adatta molto a questo periodo e all'umore che si porta dietro:)
    Buona giornata tesoro <3

    RispondiElimina
  2. Ecco vedi, alla fine alcune mi piacciono...e anche tanto. Questa l'ho davvero apprezzata e in un certo senso......'' compresa'' sempre a mio modo, sempre in base a ciò che sento io.
    E tu che mi volevi distrarre con shakespeare :p

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari