Rubrica: Un buongiorno di poesia con Emily Dickinson

Buongiorno, amanti della lettura.
Negli ultimi giorni mi sono trovata a dire "rendete la solitudine vostra amica, perché delle amiche non si ha paura. Non abbiate paura della solitudine."
La poesia di Emily Dickinson, oggi, cade a fagiolo.
Buona settimana e buone letture.


Sarei forse più sola...

Sarei forse più sola
senza la mia solitudine.
Sono abituata al mio destino.
Forse l'altra - la pace -

potrebbe spezzare il buio
e riempire la stanza -
troppo stretta per contenere
il suo sacramento.

La speranza non mi è amica -
come un'intrusa potrebbe
profanare questo luogo di dolore -
con la sua dolce corte.

Potrebbe essere più facile
affondare - in vista della terra -
che giungere alla mia limpida penisola
per morire - di piacere.

Commenti

  1. È assolutamente una delle mie preferite. Troppe volte la speranza ha creato dolore; la solitudine ti culla e ti avvolge in caldo abbraccio se la sai accettare..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è stupenda questa poesia. Me ne sono innamorata. E anche la solitudine ha il suo fascino.

      Elimina
  2. Semplicemente emozionante... non si può aggiungere altro a queste parole!

    RispondiElimina
  3. Bellissima poesia e molto emozionante♡.♡

    RispondiElimina
  4. Sono guarito nel momento sbagliato. Ironia della sorte.
    Comunque non posso dire che sia bellissima, perché mi mette tristezza. Posso dire che arriva diretta dentro l'anima. Li starà bene, nella stanza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.s
      La solitudine mi spaventa, e il cornetto mi mette fame.

      Elimina
    2. Non deve spaventarti. Buone letture.

      Elimina
  5. Conosco troppo poco Emily. Devo approfondire... bellissima poesia comunque e bellissima citazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Svamp, se hai modo scopri Emily e amala *-*

      Elimina
  6. Conosco troppo poco Emily. Devo approfondire... bellissima poesia comunque e bellissima citazione.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari