Riepilogo mensile di novembre


Buongiorno, amanti della lettura.
Novembre si è trascinato via con il suo clima ballerino, lasciandomi con emozioni altrettanto ballerine. Continuano i cambiamenti, di mese in mese, alcuni in positivo altri in negativo. La cosa più bella, però, è che inizio ad adattarmi ai cambiamenti in generale, a non soffrirli più. E tutti noi sappiamo che, in qualsiasi ambito, sopravvive chi si adatta. Recentemente ho partecipato ad un seminario in facoltà tenuto da Edoardo Garrone, il presidente della Erg S.p.A, che ha concluso il suo intervento dicendo: "Non sopravvive il più forte, come ci dicono, ma sopravvive chi meglio si adatta repentinamente ai cambiamenti; e non solo nell'economia, nella vita.".
Economia, vita, ma anche letteratura. La letteratura che in effetti ci cambia; i libri che talvolta diventano salvagenti per tutti quelli che amano leggere.
A proposito di libri, sulle note di Don't matter dei Kings Of Leon, vi presento i libri che mi hanno aiutata ad adattarmi ai cambiamenti di questo mese.


Un mese iniziato col botto con Giulia Carcasi con questo libriccino che ho amato con tutta me stessa, che mi ha commossa, che mi ha fatta arrabbiare ma anche affezionare ai personaggi della storia e alle loro imperfezioni così vive e reali.
A presto la recensione, perché ormai si sa, faccio fatica a scrivere le recensioni dei libri che mi piacciono molto.


Stoner, un libro che invece non mi è piaciuto per niente confrontato alle mie aspettative e alla critica che lo venerava. Mi aspettavo una preziosità data alla mediocrità, mi aspettavo questa come filosofia di vita. Mi aspettavo qualcosa di più profondo, mi aspettavo di rimanere affascinata da Stoner e alla sua storia "banale" ma significativa. Vi rimando alla recensione.


Dopo una delusione letteraria avevo bisogno di qualcosa di leggero che mi facesse sorridere con lo sguardo. L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome è una storia divertente, ironica, frizzantina, dove le sfumature del rosa si mescolano a quelle del giallo e dove Vani è un po' tutte noi, o quelle che vorremmo essere. Vi rimando alla recensione.


Una lettura arretrata su richiesta da parte della scrittrice e che ho divorato. Come quella gran culo di Cenerentola mi ha permesso di essere a New York e Londra, un po' con Melissa e un po' con Ginevra. Tra le loro risate e confidenze, le loro insicurezze e le loro storie d'amore da... Fiaba. Non mancano però alcuni aspetti "negativi" che ho riscontrato. Vi rimando alla recensione.


Cocktail di cuori è un classico chick-lit su cui non si possono avere aspettative ma che si ringrazia per l'oretta di svago e di leggerezza che ci regala. Nulla di pretenzioso, nulla di indimenticabile, forse troppo breve. Vi rimando alla recensione.


Gli anni al contrario è uno di quei libri che non sai come prendere, che non riesci a farti amico ma neanche a farti come nemico. Un po' come con certe persone, di cui però non puoi fare a meno. Mi serve tempo per pensarci, per decidere che legame possiamo avere, io e questo libro. A presto la recensione.


Il tuo corpo adesso è un'isola. Mmh, ho molte considerazioni da fare su questo libro che ho desiderato così tanto ma che mi ha lasciato in bocca un sapore... Nessun sapore, forse. E' insipido. A presto la recensione.

____________________________________________________________

Un mese fatto di alti e bassi dal punto di vista letterario,  dove in confronto al mese precedente che ho letto bene tre libri dal massimo delle stelline, questo ha un solo libro meraviglioso. Indovinate un po', quale potrebbe essere? :)
Buone letture e buon novembre.

Commenti

  1. "Io sono di legno"? :) Come sai giá mi è piaciuto molto quello di Alice Basso e spero di leggere presto Cocktail di cuori per ridere un po':) Mi ispirava molto anche "Il tuo corpo adesso è un'isola", come lo hai trovato?:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava! *-* Lettura meravigliosa! Devi leggere qualcosa di suo, questo questo, ne sono certa.
      Se vuoi leggere Cocktail di cuori te lo presto <3
      Ecco, devo ancora scrivere la recensione ma sono rimasta un po' così, senza ancora una vera opinione. Appena la scrivo e ordino le idee ne sapremo entrambe di più XD

      Elimina
    2. Non vedo l'ora:) Metterò tutto in lista:)

      Elimina
  2. Non è andata male questo mese dai! "Il tuo corpo adesso è un'isola" ce l'ho in attesa, il fatto che tu lo definisca insipido non mi incoraggia affatto ma attendo la tua recensione per capire meglio!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, insipido. Grazie, Saretta ^^

      Elimina
  3. Siamo in disaccordo su Stoner, e la cosa mi piace. In fondo avere sempre le stesse opinioni è noioso a lungo andare. Tutti gli altri non li conosco, ma mi fido di quello che dici, magari un giorno li leggo e vediamo come la penso.
    Garrone ha perfettamente ragione, anche nell'evoluzione delle specie vince chi si adatta meglio. E noi umani siamo costruiti per adattarci a ogni situazione. Certo si soffre sempre, ma si va avanti, e come hai detto tu i libri sono salvagenti. E mi pare che tu ne abbia parecchi. Quindi non ti perderai nell'oceano.
    Ti auguro un dicembre migliore, positivo in tutti i suoi aspetti. Buone letture :)

    RispondiElimina
  4. Letture davvero varie! Di Stoner purtroppo ho sentito parlare davvero fino alla nausea e non credo che potrei leggerlo breve, il libro di Alice Basso invece l'ho preso in ebook e mi aspetta sul tablet!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, per me tutto fumo e niente arrosto :)
      Ti consiglio di leggerlo per staccare un po', lo divorerai.

      Elimina
  5. Per quanto riguarda le letture non è andato tanto male questo mese,neanche con i numeri, io ultimamente vado a rilento,ma la lettura rimane il mio rifugio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono troppo impegnata per leggere come prima, soprattutto questo mese. Sai che faccio, allora? Leggo libri brevi, per non dimenticarmi le storie dato che leggo pochissime pagine al giorno, per gustarmele meglio :)
      La lettura è la nostra salvezza.

      Elimina
  6. Ho letto il romanzo della Basso e mi è piaciuto tanto! Attendo il seguito! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io :) Magari in primevera lo troveremo in libreria.

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari