Recensione: L'amore rende... rosa di Roxann Hill

Buongiorno, amanti della lettura.
Ma è vero che l'amore rende tutto rosa? Secondo Roxann Hill, ne L'amore rende... rosa, sì!
I libro sarà disponibile dal 31 maggio su Amazon sia in formato digitale che in formato cartaceo. Nel frattempo, se vi serve una spintarella per pigiare sul mouse e acquistarlo, vi lascio la mia opinione.


Titolo: L'amore rende... rosa
Autore: Roxann Hill
Editore: Amazon Crossing

Trama:
Michelle ha tutto quello che si può desiderare: un fisico da urlo, un ottimo lavoro, abiti griffati e un sacco di soldi. Ha anche un compagno: Valentin von Gertenbach, l’uomo dei sogni, très distingué. Tutto sarebbe perfetto se non ci fosse un piccolo intoppo: l’uomo dei sogni è sposato.
Quando, poco prima di Natale, Valentin le dà buca lasciandola sola sulle Alpi francesi, Michelle decide di tornare a Berlino e di lottare con le unghie e con i denti per riaverlo. In viaggio incontra l’attraente (ma privo di mezzi) David, con la figlia Emma.
Inizia così un movimentato viaggio attraverso la Francia fino alla Germania, durante il quale Michelle incomincia a chiedersi sempre più spesso cosa conti realmente nella vita e se è vero che l’amore rende tutto più rosa.


Recensione:
I soldi, si sa, non fanno la felicità. Anche se, diciamocelo, se ci sono è meglio. Lo sa bene Michelle che indossa abiti firmati e gira con una macchina di lusso e, sì, frequenta un uomo ricco ma sposato. Valentin è un po' la fantasia proibita di ogni donna: un uomo carismatico, dalla figura snella, sexy con lo smoking scuro, i capelli tirati indietro. Un uomo deciso, che sa cosa vuole e se la prende a tutti i costi. Poi se è ricco, ancora meglio. Michelle, come tutte le amanti, si illude che prima o poi Valentin lasci la moglie per stare con lei e smetterla con le loro uscite e vacanze clandestine.

- Come si fa a decidere qual è la cosa giusta? -
- Si deve seguire il cuore. Con la testa non si arriva da nessuna parte. Mi creda. -

A proposito di vacanze, e a proposito di lasciare la moglie, proprio mentre Michelle è in un hotel di lusso tra le Alpi francesi Valentin la chiama per dirle che non la raggiungerà, perché deve stare vicino alla moglie che, a quanto pare, tiene in grembo una cosina, o forse due.
Michelle va su tutte le furie e no, non ci sta proprio, è decisa a tornare subito a Berlino per riprendersi il suo uomo e vivere per sempre felici e contenti nel loro grande e ricco castello. Il viaggio di ritorno, però, non sarà liscio come l'olio: la borsa di Michelle con documenti, denaro, e biglietto d'aereo, è stata scambiata con quella di un'altra donna. Come farà Michelle a tornare a riprendersi Valentin?

Un enorme groppo mi strinse la gola. La vista mi si appannò. Tornai a sedere, mi nascosi il volto tra le mani e sentii le lacrime scorrermi sulle guance.

Come ogni fiaba che si rispetti, anche quelle moderne, quando c'è un castello c'è anche un principe azzurro sopra un cavallo bianco. Fa lo stesso se quel cavallo bianco ha l'aria di una Citroen del '73 rosa che sembra sul punto di esalare l'ultimo respiro! David alla guida e la piccola figlia Emma sui sedili posteriori diventano i nuovi compagni di viaggio di Michelle. Ognuno con una storia da raccontare o da tacere, ognuno con una personalità completamente differente da quella dell'altro, tanti chilometri da percorrere in mezzo alla neve e tra agli imprevisti e, non ci facciamo mancare nulla, anche un amico a quattro zampe che cerca affetto.
Michelle dovrà rimparare e guardarsi con occhi diversi e, soprattutto, a lasciare da parte quella superficialità che la rende una persona snob e approfittatrice, dovrà smetterla di distinguere e scegliere le persone della sua vita in base al peso del portafoglio o al numero di carte di credito che queste hanno. David le piace, e anche molto, ma riuscirà Michelle ad ignorare il divario sociale-economico che li divide? Riuscirà a voler bene e a curare il prossimo come fa con la piccola Emma?

Le nostre vite divergevano troppo profondamente. Io volevo raggiungere una meta, volevo essere qualcuno. David, invece (e qui a malincuore non potei fare a meno di sospirare), non era interessato a niente del genere. Era soddisfatto della sua esistenza mediocre.

Quello di Michelle è un viaggio che dura circa duecento pagine, una storia frizzantina che fa sorridere. L'amore rende... rosa è una storia leggerissima, perfetta per quando si è in spiaggia e, in alternativa, nel proprio chalet in montagna. Una storia scacciapensieri, dunque, per staccare e per lasciarsi andare alla spensieratezza.

Il sole era nascosto da un nuvolone e su di noi calò una sorta di ombra pesante. Quando la nuvola si spostò e i raggi di luce ripresero a illuminarci, anche la carrozzeria della nostra Citroen iniziò a brillare.

Commenti

  1. Bella la tua recensione! :)
    Questo libro non lo conoscevo, ma vedo che leggi tanti libri che per me sono sconosciuti. Sono sempre piacevolissimi spunti di lettura ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh, perfetto per rilassarci :)
      Grazie, sei carinissima come sempre! :*

      Elimina
  2. Devo essere sincera, non mi ispira moltissimo questo libro, anche se dalla sua ha che è un libro leggero =)

    RispondiElimina
  3. Ciao Siham...a me ispira questo libro...ogni tanto è bello leggere delle storielle leggere e che in qualche modo ti fanno anche sognare...concordo con te che possa essere un libri da leggere in spiaggia. ..ci penserò baci Laura��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, assolutamente ^^ Ogni tanto bisogna staccare!

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari