Riepilogo mensile di aprile


Buongiorno, amanti della lettura!
Aprile ormai ci ha abbandonati, proiettando i nostri pensieri già all'estate che sogniamo stupenda e purificatrice. Ma io sono ancora ancorata ad aprile, non riesco a farmelo passare via.
Aprile è stato un mese per me bellissimo, pieno di emozioni semplici e comuni da sembrare mai vissute. Ho conosciuto una persona che mi ha disordinato le carte in tavola, dopo tutta la fatica che ho impiegato a metterle tutte vicine e della stessa altezza. Mi ha scombussolata, mi ha fatto capire che quell'ordine a cui ambivo non era reale, ma solo un'illusione. Mi ha scaldato il cuore, per una frazione di secondo lo ha anche fatto battere, per poi scappare via.
Aprile è stato il mese dei raggi di sole timidi sulla pelle poco scoperta, il mese delle risate che attraggono l'attenzione, il mese dei cieli imprevedibili. Aprile è il primo mese che mi vede essere felice come non mai.
Aprile, infine, è stato il mese dei progetti che da carta sono diventate parole davanti alle persone competenti; dei progetti accolti che mi hanno vista saltellare di gioia e chiamare le amiche più care. Aprile è il mese che più di tutti mi ha gridato: realizza i tuoi sogni, ora o mai più. E quando lo fai, sogna ancora, non smettere!
Il mese appena passato, però, ha anche inizialmente gridato all'orrore per il libri letti, per poi finire con un abbraccio.


Dopo tantissimo tempo e altrettanta polvere, ho deciso di leggere il romanzo più amato di Ammaniti. Ma ci sarà stato un motivo se l'ho iniziato e lasciato un po' di volte, no? Sì, Ammaniti, il suo stile, i suoi personaggi non mi piacciono proprio per niente. A presto la mia recensione poco positiva.



A noi lettori danno fastidio un sacco di cose che le persone normali non capirebbero. Ad esempio leggere qualcosa che ci sembra già di aver letto in un altro romanzo. Poi, diciamocelo, se il protagonista proprio ci sta antipatico, secondo voi è una bella lettura? Se quella di Ammaniti è una recensione poco positiva, questa di L'ultima settimana di settembre è assolutamente negativa.



Fiori fantasma è una novella d'altri tempi, dove l'erotismo non aveva cinquanta sfumature ma vestiva di pudore. Un libriccino breve, ma intenso. Ve ne parlo meglio nella recensione.



Di Quelle belle ragazze mi rimarrà impressa la mia ansia in un pentolino mentre l'autrice alza e abbassa la fiamma. Crudo, diretto, privo di difetti, ve ne parlo meglio nella recensione.


L'emozione in ogni passo di Fioly Bocca mi sorprende un po' come mi aveva già sorpreso Ovunque tu sarai. Un viaggio per il Cammino di Santiago, Alma e Frida si incontrano ognuna con uno zaino pesante da portarsi dietro e anche una croce non molto meno leggera. Due donne diverse tra di loro, che si abbracciano e che una volta voltata la pagina, mancano da morire. Ve ne parlo meglio nella recensione.


Anche Quel fiume è la notte parla di un viaggio, ma in India, dove Lea cerca di trovare un rimedio alla sua sofferenza, di trovare pace nel suo petto, placare quegli incubi che la attraversano gelidamente ogni notte. Una romanzo profondo, toccante, che tocca un tema forte quanto delicato. Ve ne parlo meglio nella recensione.


Ed eccola, la ciliegina sulla torta, come se aprile avesse voluto farsi perdonare il modo con cui è iniziato dal punto di vista della lettura. Dentro soffia il vento è meraviglioso, in tutto e per tutto. Una prosa che non si può amare, una storia che non può non commuovere, un'autrice di grandissimo talento. Ve ne parlo meglio nella recensione.

Commenti

  1. Ma quante letture *^* Comunque, non vedo l'ora di leggere le tue prossime recensioni (per qualche strana ragione, adoro quelle negative) XD
    Dentro soffia il vento e Fiori fantasma sono nella mia wl e spero di leggerli presto *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, bentornata nella blogsfera Krissi :)

      Elimina
  2. Quanto ti invidio per il mare di libri che sei riuscita a leggere *_*
    Strafelice di leggerti così felice, qualsiasi sia stata la cosa/la notizia o la persona che ti ha stravolto le carte in tavola, sono contenta che tu l'abbia incontrata e vissuta. :*

    RispondiElimina
  3. che bello leggerti così felice! non perdere questo entusiasmo e continua a lottare per i tuoi sogni anche quando la strada ti sembrerà tortuosa <3 ho finito poco fa Dentro soffia il vento e sono in preda alla nostalgia...un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Stefi, farò tesoro dei tuoi consigli <3
      Non vedo l'ora di leggere la tua recensione, e sapevo che ti avrebbe conquistata :)

      Elimina
  4. Che bella foto, tesoro <3 Sono tanto felice che il mese di aprile sia stato soddisfacente, te ne auguro altri mille mila così <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci sarebbe se non mi avessi consigliato tu di inserirla :)
      Grazie mille, e ti auguro altrettanto :*

      Elimina
  5. Bellissime letture!! Fiore di cenere e Dentro soffia il vento sembrano davvero bellissimi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sono! Di più il secondo, sinceramente :)

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari