Un salto in libreria #36


Buongiorno, amanti della lettura!
Con un battito di ciglia siamo già arrivati all'ultima settimana di ottobre e concludiamo con tante belle novità e, come la settimana scorsa, tre grandi ritorni letterari: Gianrico Carofiglio lo fa con L'estate fredda, la mia adorata Licia Troisi con una nuovissima saga, La saga del Dominio, e l'amato Alessandro D'Avenia con L'arte di essere fragili.
Queste tre novità e non solo, questa settimana. Vediamole insieme!


Titolo: Le mie cene con Edward
Autore: Isabel Vincent
Editore: Garzanti Libri
Prezzo: €14.90
Uscita: 27 ottobre 2016

È una fredda sera d’inverno e le vacanze di Natale sono da poco trascorse quando Isabel bussa svogliata alla porta di Edward. In quel momento vorrebbe non aver mai promesso alla sua migliore amica di fare compagnia al padre mentre lei è fuori città. Ancora non può sapere che quell’anziano signore che in cucina sta preparando uno squisito arrosto e un soffice soufflé è in realtà un cuoco straordinario, e sta per cambiarle per sempre la vita. Con quella prima cena ha infatti inizio una delle più improbabili e incredibili delle amicizie: lui ha novantatré anni, e non pensa ad altro che alla sua amatissima moglie da poco scomparsa; lei ha quasi cinquant’anni di meno, e dopo l’ennesima delusione sentimentale ha deciso che non si fiderà mai più dell’amore. Ma durante quegli splendidi e sontuosi banchetti diventati ben presto un attesissimo appuntamento settimanale, oltre alle prelibatezze di Edward, Isabel presto comincerà ad apprezzare ricette e consigli sul buon cibo e sulla vita. E giorno dopo giorno, quasi senza accorgersene, sia lei sia Edward si scopriranno di nuovo capaci di sorridere e di gioire, pronti a riscoprire il sapore dimenticato della felicità.


Titolo: La vita degli altri
Autore: Neel Mukherjee
Editore: Neri Pozza
Prezzo: €20.00
Uscita: 27 ottobre 2016

Calcutta, 1967. I coniugi Ghosh sono convinti di aver creato la famiglia perfetta: numerosa, ambiziosa e indivisibile. Non possono neppure immaginare che sotto la superficie delle vite dei loro cinque figli, e dei nipoti, la sabbia si stia muovendo, pronta a far emergere un’inquietante verità.
Nella famiglia Ghosh a ogni nuovo membro viene assegnato un piano diverso della casa, in conformità alla sua posizione all’interno della famiglia. Nessuno se ne è mai lamentato. Eppure, quando nel villaggio di Naxalbani scoppia la rivolta contadina a causa della mancata abolizione del latifondo e un movimento maoista, supportato dagli universitari e dagli estremisti politici, si riversa per le strade di tutta l’India, anche la famiglia Ghosh ne risente.
Contagiati dal nervosismo, dalla paura e dalla carestia che si fa sempre più pressante, le nuore iniziano a sparlare le une delle altre, i figli si ricattano a vicenda e l’azienda di famiglia fallisce. Ma tutto questo è niente, in confronto con quello che succede a Supratik, il nipote più grande della famiglia. Trasportato dal suo solito idealismo, Supratik si è affiliato ad alcuni pericolosi estremisti politici, finché un giorno non gli viene richiesta un’azione che dimostri tutta la sua fedeltà alla causa e lui, dopo aver lasciato un biglietto sul tavolo di cucina, scompare…
Dall’autore finalista al Man Booker Prize 2014 e vincitore dell’Encore 2015, La vita degli altri è un romanzo ambizioso, coinvolgente e ricco di personaggi memorabili che, attraverso la decadenza di una famiglia, dipinge gli anni più turbolenti della storia dell’India, passando dalle stagioni delle grandi carestie alle conseguenze della Seconda guerra mondiale, fino all’indipendenza dalla Gran Bretagna. Con una prosa ricchissima che gli permette di modellare splendidamente tutti i suoi numerosi personaggi, Neel Mukherjee sembra avere già tutte le capacità per raccogliere il testimone di Amitav Ghosh nel panorama della grande letteratura indiana.


Titolo: L'estate fredda
Autore: Gianrico Carofiglio
Editore: Einaudi
Prezzo: €18.50
Uscita: 31 ottobre 2016

Siamo nel 1992, tra maggio e luglio. A Bari, come altrove, sono giorni di fuoco, fra agguati, uccisioni, casi di lupara bianca. Quando arriva la notizia che un bambino, figlio di un capo clan, è stato rapito, il maresciallo Pietro Fenoglio capisce che il punto di non ritorno è stato raggiunto. Adesso potrebbe accadere qualsiasi cosa. Poi, inaspettatamente, il giovane boss che ha scatenato la guerra, e che tutti sospettano del sequestro, decide di collaborare con la giustizia. Nella lunga confessione davanti al magistrato, l'uomo ripercorre la propria avventura criminale in un racconto ipnotico animato da una forza viva e diabolica; da quella potenza letteraria che Gadda attribuiva alla lingua dei verbali. Ma le dichiarazioni del pentito non basteranno a far luce sulla scomparsa del bambino. Per scoprire la verità Fenoglio sarà costretto a inoltrarsi in quel territorio ambiguo dove è piú difficile distinguere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato. Ambientato al tempo delle stragi di Palermo, L'estate fredda offre uno sguardo pauroso sulla natura umana, ma ci regala anche un protagonista di straordinaria, commovente dignità. E, alla fine, un inatteso bagliore di speranza.


Titolo: La saga del Dominio - Le lame di Myra
Autore: Licia Troisi
Editore: Mondadori
Prezzo: €19.00
Uscita: 25 ottobre 2016

Dopo l'apocalisse dei Cento Giorni d'Ombra, il Dominio è stato quasi interamente ricoperto di ghiacci e nevi. Solo le terre più a Sud rimangono temperate e rigogliose, mentre a Nord si muovono popoli in costante lotta per la sopravvivenza, spesso in guerra tra loro. La grande federazione di clan agli ordini di Acrab ha però un sogno molto più grande che la conquista di un pezzo di terra. Lui non vuole solo trovarsi uno spazio all'interno del Dominio, ma vuole rovesciarlo, distruggendo il potere dei maghi detti Camminanti. La loro magia, infatti, sfrutta la sofferenza degli Elementali, che i Camminanti hanno ridotto in schiavitù, mentre Acrab immagina un regno dove umani ed Elementali convivano.
La strada per arrivarvi, però, passa attraverso la conquista dei numerosi regni che compongono il Dominio, una cruenta battaglia dopo l'altra.
In prima fila nell'esercito di Acrab vi è Myra, che il comandante ha salvato dall'arena degli schiavi e cresciuto come una figlia. La sua abilità con i walud, le spade a forma di mezzaluna, ha assicurato all'esercito di Acrab la vittoria in più di un'occasione.
Ora, però, Myra ha un'altra e più personale battaglia da combattere. A differenza di quanto ha sempre creduto, ha scoperto infatti che la sua famiglia non è stata uccisa per una disputa sulla terra, ma per un segreto che porta alla morte chiunque ne venga a conoscenza.
Myra parte così alla ricerca della verità, in un lungo viaggio attraverso il Dominio con il solo appoggio di Icenwharth, un drago rinnegato dal suo popolo per aver stretto amicizia con un umano. Battaglia dopo battaglia, incontro dopo incontro attraverso lande desolate e città meravigliose, Myra scoprirà così i contorni di una macchinazione destinata a cambiare il destino del suo mondo e, forse, anche a distruggerlo.
Con questo romanzo, la regina del fantasy europeo Licia Troisi dà vita non solo a una nuova saga, ma a un vero e proprio universo dove si mescolano avventura e orrore, magia e sangue, con un'eroina che rimarrà per sempre nel cuore di ogni lettore.


Titolo: L'arte di essere fragili: Come Leopardi può salvarti la vita
Autore: Alessandro D'Avenia
Editore: Mondadori
Prezzo: €19.00
Uscita: 31 ottobre 2016

"Esiste un metodo per la felicità duratura? Si può imparare il faticoso mestiere di vivere giorno per giorno in modo da farne addirittura un'arte della gioia quotidiana?" Sono domande comuni, ognuno se le sarà poste decine di volte, senza trovare risposte. Eppure la soluzione può raggiungerci, improvvisa, grazie a qualcosa che ci accade, grazie a qualcuno. In queste pagine Alessandro D'Avenia racconta il suo metodo per la felicità e l'incontro decisivo che glielo ha rivelato: quello con Giacomo Leopardi.
Leopardi è spesso frettolosamente liquidato come pessimista e sfortunato. Fu invece un giovane uomo affamato di vita e di infinito, capace di restare fedele alla propria vocazione poetica e di lottare per affermarla, nonostante l'indifferenza e perfino la derisione dei contemporanei. Nella sua vita e nei suoi versi, D'Avenia trova folgorazioni e provocazioni, nostalgia ed energia vitale. E ne trae lo spunto per rispondere ai tanti e cruciali interrogativi che da molti anni si sente rivolgere da ragazzi di ogni parte d'Italia, tutti alla ricerca di se stessi e di un senso profondo del vivere. Domande che sono poi le stesse dei personaggi leopardiani: Saffo e il pastore errante, Nerina e Silvia, Cristoforo Colombo e l'Islandese... Domande che non hanno risposte semplici, ma che, come una bussola, se non le tacitiamo possono orientare la nostra esistenza. La sfida è lanciata, e ci riguarda tutti: Leopardi ha trovato nella poesia la sua ragione di vita, e noi? Qual è la passione in grado di farci sentire vivi in ogni fase della nostra esistenza? Quale bellezza vogliamo manifestare nel mondo, per poter dire alla fine: nulla è andato sprecato?
In un dialogo intimo e travolgente con il nostro più grande poeta moderno, Alessandro D'Avenia porta a magnifico compimento l'esperienza di professore, la passione di lettore e la sensibilità di scrittore per accompagnarci in un viaggio esistenziale sorprendente. Dalle inquietudini dell'adolescenza – l'età della speranza e dell'intensità, nei picchi di entusiasmo come negli abissi di tristezza – passiamo attraverso le prove della maturità – il momento in cui le aspirazioni si scontrano con la realtà –, per approdare alla conquista della fedeltà a noi stessi, accettando debolezze e fragilità e imparando l'arte della riparazione della vita. Forse, è qui che si nasconde il segreto della felicità.


Titolo: La piena
Autore: Andrea Cisi
Editore: Minimum Fax
Prezzo: €16.00
Uscita: 27 ottobre 2016

Umberto ha trent’anni e fa l’operaio in una fabbrica del profondo Nord. Siamo nell’Italia del 2015 e, lavoro a parte, le giornate sono scandite da musica rock, uscite notturne nei locali della zona e tornei di calcio amatoriale sul terreno gelido dei campi periferici. Il fatto è che Umberto ha anche una famiglia (Lisa, sua moglie; Ale, un bambino che cresce rapidamente; e Fulvia, un gatto capace di lunghe conversazioni telepatiche), e a un certo punto ha paura di non appartenere più questo nucleo. Anche la sua famiglia d’origine non è una sponda solida. Forse è arrivato il momento di attraversare la lunga linea d’ombra che chiamiamo giovinezza. Con La piena, Andrea Cisi ci racconta una storia di toccante quotidianità, alla ricerca di senso e di identità in un luogo e un tempo che sembrano negarli a ogni passo, rappresentando vividamente un microcosmo che ci appare familiare eppure incredibilmente ricco, eccentrico e imprevedibile.


Titolo: Wonder Boys
Autore: Micheal Chabon
Editore: Rizzoli
Prezzo: €12.00
Uscita: 27 ottobre 2016

Grady Tripp è uno scrittore di mezza età che sette anni prima ha conquistato la gloria col suo primo romanzo e non riesce a concludere il secondo, giunto ormai all'imbarazzante mole di 2600 pagine. In più, ha un debole per la marijuana e i matrimoni falliti, un'amante che ha appena confidato di aspettare un figlio da lui e una meravigliosa studentessa che vorrebbe sposarlo. James Leer è il suo migliore allievo all'università, ha anche lui un romanzo nel cassetto e l'inclinazione a mentire. Sono loro i Wonder Boys, i ragazzi prodigio del secondo romanzo di Chabon, che in un weekend di folli avventure cercano di dare un senso alle loro vite.
__________________________________________________________

Con il taccuino davanti e la penna in mano, mi sa proprio che questa settimana mi segnerò La piena perché ha un non so che di affascinante e insieme tragico. Ma non posso non prendere nota di La vita degli altri con la mia passione per l'India e la meravigliosa cultura di questo paese.
E voi che cosa vi segnate, amanti della lettura?

Commenti

  1. Prenderò di sicuro quello di D'Avenia! Il suo precedente libro, Ciò che inferno non è, è uno dei miei preferiti. *W* Questo m'ispira parecchio, forse grazie alla presenza di Leopardi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro D'Avenia, anche se non ho letto Ciò che inferno non è. Però questo mi attira moltissimo *-*

      Elimina
  2. Mi piace da morire la cover del libro della Troisi, in più mi attira molto la storia della Vincent che promette emozioni dolci! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che penso lo stesso del libro della Vincent? :)

      Elimina

Posta un commento

Post più popolari